"Un’ora breve di dolore c’impressiona lungamente; un giorno sereno passa e non lascia traccia."

Luigi Pirandello, L’esclusa. (via tripps42)

"Paragrafo 7.7:
Qualunque sia la mia fine, voglio morire diverso da voi,
amen."

Achille Lauro

(via l-ansia-mi-divora)

"Non sarò bella, non sarò una di quelle ragazze che guardi e pensi “Vorrei proprio conoscerla e dirle quanto è magnifica!”, ma, se tu volessi, potresti comunque innamorarti di me, delle mie stranezze.
Potresti amare i miei occhi dal colore indefinito e sempre un po’ tristi e disinteressarti del fatto che non ho due gambe chilometriche e magre.
Potresti amare il mio sorriso, che, mi dicono, è davvero buffo.
Potresti amare il modo in cui ti parlo, in cui mi tocco i capelli ogni dieci parole e non importerebbe se non ho delle labbra carnose.
Potresti amare la mia malinconia, i miei occhi che si illuminano quando piove, i miei sguardi un po’ tristi.
Potresti amare le mie parole, tutte le parole che ti dedicherei se solo potessi, le lettere che ti scriverei. E quelle resterebbero, al contrario della bellezza, quelle potresti rileggerle col tempo e maledirmi per essermene andata o imprecare perché sarai stato fragile. Forse entrambi, forse sarai felice che io mi sia tolta dalle scatole, forse sarò ancora io la persona che ti ritroverai fra le braccia la mattina.
Potresti amare il fatto che io debba mettermi in punta di piedi per abbracciarti, che nelle tue felpe sparirei completamente, che sono così minuta e non faccio che combattere con cose più grandi di me.
Potresti amare la mia determinazione, come lotterei fino all’ultimo per te, per noi.
Potresti amare le canzoni che ti canterei e il mio averti in tutto ciò che faccio.
Potresti amare i miei libri, le citazioni che ti scriverei su fogliettini sparsi un po’ ovunque e ti lascerei da qualche parte, così, per regalarti un sorriso.
Potresti amare il modo in cui ti preparerei il caffè alla mattina, magari anche impicciando lo zucchero col sale qualche volta.
Potresti amare le risate che ci faremmo, il mio chiederti di portarmi al mare d’inverno e il mio lamentarmi sempre di come il mio corpo non mi piaccia. O potresti odiarlo, arrabbiarti con me perché sminuisco tutto, perché non credo mai a nulla, e litigheremmo, litigheremmo sempre per questo e dopo ci baceremmo fino a farci mancare i respiri.
Potresti amare il mio essere negata in cucina. Pensaci, non sarebbe divertente metterci a preparare il pranzo assieme e ridere delle cose stupide che farei?
Potresti amare i miei capelli sempre arrabbiati e le mie labbra tutte smangiucchiate, le mie cuffiette sempre nelle orecchie e la mia testa sempre altrove. Ma se ci fossi tu no, se tu fossi qui con me, io ci sarei sempre, ti ascolterei sempre, ti accarezzerei i capelli e farei di tutto perché tu possa essere felice, anche non esserlo io stessa.
Potresti amare il mio comportarmi da bambina, i cartoni Disney che vorrei guardare con te, i dolcetti che mangeremmo insieme.
Potresti amare le giornate sdraiati sul divano a giocare ai videogiochi e il broncio che metterei perdendo, o, al contrario, il mio viso felice di quando vincerei.
Potresti amare le fotografie che ti scatterei, il mio implorarti di andare ovunque perché vorrei un ricordo di te da qualsiasi parte, le foto che ci faremmo insieme e in cui io sarei sempre venuta male, un po’ innamorata, un po’ stupida.
Potresti amare le mie incazzature, il mio essere lunatica e perennemente in guerra contro il mondo.
Potresti amare l’autunno come lo amo io, le ore insieme sotto le coperte abbracciati mentre fuori piove, la cioccolata calda che ti chiederei sempre e che condivideremmo.
Potresti amare tanto, ma davvero tanto di me, perché non sarò bella, ma sono quel tipo di persona che, quando ama, ama davvero. Mi innamorerei di ogni tuo difetto e detesterei ogni tuo pregio che mi faccia sentire inferiore, ti accarezzerei le guance tutti i giorni ripetendoti quanto tu sia importante per me. Scriverei poemi solo sul tuo sorriso che, forse, un giorno leggerai, magari quando saremo vecchi, magari quando ci saremo già persi, e penserai che, alla fin fine, ne valevo la pena.
Forse non sarò bella, ma saprei amarti."

"Se tieni a qualcosa non è che a volte ci stai male. Ci stai sempre male."

Will ti presento Will, John Green. (via iwroteyouintomyverse)

"Soffre, e le persone che soffrono diventano cattive."

Hanna Marin, Pretty Little Liars. (via iwroteyouintomyverse)

"E’ uno strano dolore, morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai.. "

Alessandro Baricco (via layura)

✖️

(via edwardtheodoregeinn)

"Se facessi tutte le cose che mi passano per la testa quando mi arrabbio, a quest’ora avrei 7 ergastoli da scontare."

"Ho una cotta per la tua mente, sono innamorato della tua personalità, e il tuo aspetto è solo un grande bonus."

Nicholas Sparks (via freddonelcuore)

no vabbè

(via it-smydarkside)

Esattamente

(via feelasthedown)

Bukowski diceva: 'L'amore è una parolaccia.' e io non dico che non sia vero, ma secondo me è un bestemmione.

“Un’ora breve di dolore c’impressiona lungamente; un giorno sereno passa e non lascia traccia.”

—   Luigi Pirandello, L’esclusa. (via tripps42)
silenzicheuccidono:

comeungrattacielo:

ecco.

amoree
darlingofthenight:

http://darlingofthenight.tumblr.com/

“Paragrafo 7.7:
Qualunque sia la mia fine, voglio morire diverso da voi,
amen.”

—   

Achille Lauro

(via l-ansia-mi-divora)

“Non sarò bella, non sarò una di quelle ragazze che guardi e pensi “Vorrei proprio conoscerla e dirle quanto è magnifica!”, ma, se tu volessi, potresti comunque innamorarti di me, delle mie stranezze.
Potresti amare i miei occhi dal colore indefinito e sempre un po’ tristi e disinteressarti del fatto che non ho due gambe chilometriche e magre.
Potresti amare il mio sorriso, che, mi dicono, è davvero buffo.
Potresti amare il modo in cui ti parlo, in cui mi tocco i capelli ogni dieci parole e non importerebbe se non ho delle labbra carnose.
Potresti amare la mia malinconia, i miei occhi che si illuminano quando piove, i miei sguardi un po’ tristi.
Potresti amare le mie parole, tutte le parole che ti dedicherei se solo potessi, le lettere che ti scriverei. E quelle resterebbero, al contrario della bellezza, quelle potresti rileggerle col tempo e maledirmi per essermene andata o imprecare perché sarai stato fragile. Forse entrambi, forse sarai felice che io mi sia tolta dalle scatole, forse sarò ancora io la persona che ti ritroverai fra le braccia la mattina.
Potresti amare il fatto che io debba mettermi in punta di piedi per abbracciarti, che nelle tue felpe sparirei completamente, che sono così minuta e non faccio che combattere con cose più grandi di me.
Potresti amare la mia determinazione, come lotterei fino all’ultimo per te, per noi.
Potresti amare le canzoni che ti canterei e il mio averti in tutto ciò che faccio.
Potresti amare i miei libri, le citazioni che ti scriverei su fogliettini sparsi un po’ ovunque e ti lascerei da qualche parte, così, per regalarti un sorriso.
Potresti amare il modo in cui ti preparerei il caffè alla mattina, magari anche impicciando lo zucchero col sale qualche volta.
Potresti amare le risate che ci faremmo, il mio chiederti di portarmi al mare d’inverno e il mio lamentarmi sempre di come il mio corpo non mi piaccia. O potresti odiarlo, arrabbiarti con me perché sminuisco tutto, perché non credo mai a nulla, e litigheremmo, litigheremmo sempre per questo e dopo ci baceremmo fino a farci mancare i respiri.
Potresti amare il mio essere negata in cucina. Pensaci, non sarebbe divertente metterci a preparare il pranzo assieme e ridere delle cose stupide che farei?
Potresti amare i miei capelli sempre arrabbiati e le mie labbra tutte smangiucchiate, le mie cuffiette sempre nelle orecchie e la mia testa sempre altrove. Ma se ci fossi tu no, se tu fossi qui con me, io ci sarei sempre, ti ascolterei sempre, ti accarezzerei i capelli e farei di tutto perché tu possa essere felice, anche non esserlo io stessa.
Potresti amare il mio comportarmi da bambina, i cartoni Disney che vorrei guardare con te, i dolcetti che mangeremmo insieme.
Potresti amare le giornate sdraiati sul divano a giocare ai videogiochi e il broncio che metterei perdendo, o, al contrario, il mio viso felice di quando vincerei.
Potresti amare le fotografie che ti scatterei, il mio implorarti di andare ovunque perché vorrei un ricordo di te da qualsiasi parte, le foto che ci faremmo insieme e in cui io sarei sempre venuta male, un po’ innamorata, un po’ stupida.
Potresti amare le mie incazzature, il mio essere lunatica e perennemente in guerra contro il mondo.
Potresti amare l’autunno come lo amo io, le ore insieme sotto le coperte abbracciati mentre fuori piove, la cioccolata calda che ti chiederei sempre e che condivideremmo.
Potresti amare tanto, ma davvero tanto di me, perché non sarò bella, ma sono quel tipo di persona che, quando ama, ama davvero. Mi innamorerei di ogni tuo difetto e detesterei ogni tuo pregio che mi faccia sentire inferiore, ti accarezzerei le guance tutti i giorni ripetendoti quanto tu sia importante per me. Scriverei poemi solo sul tuo sorriso che, forse, un giorno leggerai, magari quando saremo vecchi, magari quando ci saremo già persi, e penserai che, alla fin fine, ne valevo la pena.
Forse non sarò bella, ma saprei amarti.”

“Se tieni a qualcosa non è che a volte ci stai male. Ci stai sempre male.”

—   Will ti presento Will, John Green. (via iwroteyouintomyverse)
cestatounperiodoincuieroamore:

Ahuahauahuahauha che cucciolo!

cestatounperiodoincuieroamore:

Ahuahauahuahauha che cucciolo!

(Source: weddingdress999)

esonmenotristese-almeno-tiparlo:

princesswetkitty:

this man won the internets. I’ve declared it so. everyone can go home.

MUOIO AHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAH

esonmenotristese-almeno-tiparlo:

princesswetkitty:

this man won the internets. I’ve declared it so. everyone can go home.

MUOIO AHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAH

(Source: gif-tv)

neracomeossidiana:

fossilbird:

-


-

#3YearsOfWMYB

#3YearsOfWMYB

(Source: hstuyles)

“Soffre, e le persone che soffrono diventano cattive.”

—   Hanna Marin, Pretty Little Liars. (via iwroteyouintomyverse)

E’ uno strano dolore, morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai..

—   

Alessandro Baricco (via layura)

✖️

(via edwardtheodoregeinn)

“Se facessi tutte le cose che mi passano per la testa quando mi arrabbio, a quest’ora avrei 7 ergastoli da scontare.”

—   (via unapioggiadilacrime)

“Ho una cotta per la tua mente, sono innamorato della tua personalità, e il tuo aspetto è solo un grande bonus.”

—   

Nicholas Sparks (via freddonelcuore)

no vabbè

(via it-smydarkside)

Esattamente

(via feelasthedown)